Risparmio auto: 8 mosse per contenere le spese di gestione

Risparmio auto – La gestione dell’automobile è una delle spese che incide maggiormente sul bilancio di una famiglia. Esistono però dei piccoli accorgimenti da mettere in atto per difendersi dal caro-carburante e per cercare di contenere le spese legate alla vettura.

 

Risparmio auto – 8 mosse per contenere le spese di gestione

 

  • Cambia assicurazione ogni anno

Avevamo già trattato questo tema nell’articolo che trovate qui. Questa semplice accortezza è determinante per poter vedere circolare qualche soldo in più nel portafogli. Quasi tutte le compagnie assicurative infatti, applicano sconti vantaggiosi al fine di aggiudicarsi nuovi clienti, proponendo prezzi convenienti.

 

  • Controlla le gomme

Verificare la pressione delle gomme è molto importante non solo quando in estate l’eccessivo calore dell’asfalto tende a sgonfiare gli pneumatici ma è una buona abitudine da conservare anche il resto dell’anno. Controllare la pressione delle gomme ogni due mesi ti permetterà infatti di allungare la vita degli pneumatici fino a due anni in più.

 

Risparmio auto

 

  • Seleziona il distributore in cui fare rifornimento

Accise, aumenti e ritocchi al rialzo del prezzo dei carburanti pesano sempre di più sui risparmi degli automobilisti. Per questo motivo molti scelgono distributori no logo per ottenere piccole opportunità di risparmio. Qualche dubbio sulla qualità del carburante utilizzato, però, serpeggia da sempre.

In realtà tra i distributori no logo e quelli tradizionali dei produttori principali a variare non è, come si pensa, il numero di ottano. Tale parametro infatti, è imposto per legge e non può essere sovvertito: è il 95 previsto dalla normativa EN228.

Il problema dei distributori no logo è in realtà che questi ultimi non sono in grado di controllare la filiera intera, non potendo pertanto garantire sul lavoro che c’è a monte esercitato dalle raffinerie. La presenza di componenti instabili potrebbe andare a inficiare la qualità del prodotto finale, generando alla lunga problemi anche per il motore.

Per chi ricorre ai distributori no logo potrebbe dunque essere consigliabile acquistare carburanti come BluSuper Plus o BluDiesel Plus, che hanno la caratteristica di avere un numero di ottano o cetano maggiore e di garantire una maggior salute per il motore.

 

  • Migliora lo stile di guida

Tra i fattori che portano a consumare più benzina ci sono le prestazioni della macchina, la tipologia di strada da percorrere e naturalmente lo stile di guida.

Una guida fluida e costante, evitando brusche frenate e improvvise accelerazioni, può influire positivamente sui consumi di benzina, aiutandoti a risparmiare fino al 30% di carburante. Anche scalare poco le marce mandando su di giri il motore o al contrario, cambiare marcia troppo presto, porta il motore ad andare in sofferenza facendo lievitare i consumi.

La regola generale dunque, è quella di mantenere una velocità moderata e costante, di limitare per quanto possibile l’uso dei finestrini aperti alle alte velocità e di spegnere il motore per soste superiori a un minuto.

 

Risparmio auto

 

  • Occhio al climatizzatore

Anche il climatizzatore, vero alleato quando in estate la temperatura diventa bollente, influisce in maniera decisiva sul consumo di benzina. Si parla di circa il 10% in autostrada e del 25% in più di consumi in città. Per cercare di contenere i costi è bene cambiare spesso i filtri del condizionatore, in modo che l’auto possa raffreddarsi nel minor tempo possibile.

 

  • Fai manutenzione

Controlla regolarmente le condizioni della tua vettura: anche una costante manutenzione del veicolo è importante per ridurre i consumi e concretizzare il risparmio auto.

 

Risparmio auto

 

  • Non sovraccaricare l’auto

Per il risparmio auto è importante evitare di trasportare pesi inutili. L’utilizzo di rimorchi o portapacchi, anche se vuoti, influiscono sempre e comunque sull’aerodinamica della vettura, andando a incidere sui consumi.

 

  • Valuta il car sharing

Se nella tua città è un servizio attivo e non hai bisogno costantemente di utilizzare una vettura, puoi optare per la soluzione del car sharing. Acquistando una tessera annuale potrai usare l’auto solo quando necessario, senza avere il pensiero di assicurazione, bollo e manutenzione, con il vantaggio di avere libero accesso alla ZTL e alle aree di parcheggio dedicate. Una soluzione ideale per chi deve compiere tragitti in città e utilizza la vettura solo per effettuare determinati spostamenti.

 

Vuoi cambiare auto? Cerca una vettura usata tra gli annunci pubblicati su Secondamano.it!