Crea il tuo acquario: uno spicchio di mare in salotto

L’ acquario è una tentazione irresistibile per tutti coloro che si fermano a contemplarlo: l’elegante ondeggiare delle piante acquatiche, il leggero fremito del filtro, i pesci che nuotano in un’acqua limpida e cristallina e la luce che tremola sul fondale.

Se anche voi state meditando di acquistarne uno, ecco qualche utile consiglio da seguire.

Se non siete degli esperti del settore, scegliete un acquario di acqua dolce, più facile da gestire e più economico rispetto a quelli marini. Acquistate poi una vasca che abbia una capacità di circa 140 litri. Pensate bene a dove sistemarla perché una volta piena non sarà semplice spostarla (evitate soprattutto le zone della casa esposte alla luce diretta del sole o vicine a fonti di calore).

Il filtro rappresenta invece il cuore dell’acquario e la sua efficienza è di estrema importanza per la salute di tutto l’ecosistema: dobbiamo sceglierne uno che svolga il lavoro meccanico ed uno che curi l’attività biologica.

Prima di inserire i primi esemplari in vasca, è necessario far passare almeno quattro settimane, affinché il ciclo dell’azoto abbia il tempo di stabilirsi. Tale ciclo è appunto il meccanismo che assicura che le scorie dei pesci ed i nitriti che ne conseguono, vengano eliminate da appositi batteri (che dovranno formarsi, così come avviene in natura). Mentre il filtro meccanico va sciacquato una volta al mese, non dovete toccare quello biologico.

Scegliete poi un impianto di illuminazione non troppo potente e un termoriscaldatore dotato di termostato, in modo da poter tenere sempre sotto controllo la temperatura. Introducete il fondo, preferendo una granulometria fine, per uno spessore totale di 5-6 cm; quindi aggiungete gli arredi optando per rocce e legni, purché non taglienti.

Posizionate le piante che avete acquistato secondo le regole basilari della prospettiva. Una volta stabiliti questi passaggi fondamentali, potete inserire nel vostro acquario i primi pesci.

Crea il tuo acquario – I pesci da inserire

Come gli Ancistrus e i Corydoras o i simpaticissimi pesci Topolino (che hanno sulla coda un disegno che ricorda la faccia di Mickey Mouse!). Acquistate non troppi esemplari (una vasca equilibrata non è mai sovrappopolata) e assicuratevi sempre se possano convivere insieme e se siano facili da allevare. Per la salute dei pesci inoltre, date loro solo mangime specifico, senza esagerare con la quantità ed una sola volta al giorno. Una volta al mese sostituite il 20% d’acqua e aggiungete se necessario, quella evaporata. In un recipiente a parte, lasciate che l’acqua da rabboccare sia a temperatura ambiente e aggiungete al liquido delle gocce anticloro.

Se siete dei principianti, il consiglio più importante di tutti resta sempre quello di affidarsi ad un negozio di fiducia che sappia aiutarvi nello scegliere le dimensioni adatte dell’acquario, nel selezionare le specie animali e vegetali in grado di coesistere in armonia tra di loro. Una volta che tutto sarà sistemato, potrete osservare la magica danza dei vostri pesciolini comodamente sdraiati sul divano di casa!

Scopri tutti gli acquari che altri hanno messo in vendita su Secondamano.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − nove =